Perchè è così importante gestire al meglio il proprio tempo?

Oggi il tempo è una risorsa più preziosa del denaro: mentre è possibile guadagnare più soldi lavorando di più, non esiste una banca del tempo a cui chiedere un “mutuo” per ottenere giornate da 30 ore!

Soprattutto chi lavora in proprio come imprenditore o libero professionista, ha la costante sensazione di non avere mai abbastanza tempo da dedicare ai vari impegni professionali e personali.

La verità è che spesso usiamo male il tempo a disposizione: rincorriamo affannosamente le ore, passando freneticamente da un’attività all’altra senza fermarci a pensare. Gestire male il nostro tempo significa arrivare a fine giornata con la sensazione di aver trascurato alcuni aspetti importanti del nostro business o della nostra vita privata: la famiglia, gli amici e le nostre passioni.

Gestire male il proprio tempo vuol dire anche occuparsi in prima persona di tutte quelle attività che ci sembrano urgenti, ma che in realtà rivestono un’importanza secondaria rispetto ai nostri obiettivi di medio-lungo periodo: in questo modo perdiamo la bussola, distratti dalle incombenze quotidiane.

Lavorare di sera o durante i weekend, essere perennemente “attaccati” al cellulare o al PC per rispondere alle telefonate o alle email di lavoro, non sono un mezzo per aumentare la produttività e raggiungere il successo professionale più rapidamente. Dilatare il tempo speso sul lavoro ti porterà solo a sentirti più stanco, più stressato e meno focalizzato su ciò che davvero conta, assorbito da tante micro-attività secondarie che richiedono troppe attenzioni.

Ognuno di noi dovrebbe trovare il tempo da dedicare a sé stesso per ricaricare le batterie, stare con la propria famiglia, uscire con gli amici e praticare il proprio sport o hobby preferito. Per questo è importante gestire il tempo con disciplina e determinazione: la creazione di una lista delle cose da fare (to-do list) efficace è il primo passo per ottimizzare ogni ora della propria giornata.

Stilando una to-do list efficace riuscirai ad assegnare la giusta priorità ad ogni impegno, pianificando le scadenze in modo tale da raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Un altro metodo per gestire bene il tuo tempo è riuscire a delegare alcune mansioni che non richiedono sempre il tuo intervento diretto. Ecco alcuni esempi di compiti delegabili a un collaboratore:

  • Attività ripetitive: ad esempio la fatturazione, le note spese, l’archiviazione di documenti, ecc.
  • Mansioni semplici, ma che talvolta richiedono molto tempo: ad esempio la prenotazione di viaggi aerei, la ricerca e la prenotazione di un albergo, la gestione delle email, ecc.
  • Lavori che non ti piacciono: ad esempio il sollecito dei pagamenti e la gestione dei contratti di fornitura.
  • Attività che ti mettono in difficoltà, perché esulano dalle tue competenze.

Saper stilare una to-do list efficace e delegare alcuni compiti ad un collaboratore competente e fidato, come ad esempio un’ Assistente Virtuale, ti consentirà di alleggerire il tuo carico di lavoro, sfruttando meglio il tuo tempo e lavorando in modo più sereno. Al tempo stesso, i tuoi clienti potranno beneficiare di un servizio migliore, perché sarai in grado di focalizzarti sugli aspetti cruciali del tuo business.

E tu, riesci a gestire al meglio il tuo tempo? Sei disciplinato nella gestione del tuo business, vita privata? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + diciassette =