Quali sono i clienti tipo dell’Assistente Virtuale?

L’Assistente Virtuale è una libera professionista che lavora da remoto offrendo con i suoi servizi supporto a liberi professionisti, imprenditori. Ha la possibilità di collaborare con più clienti alla volta in base alle esigenze del cliente che alle proprie.

Nel mio caso sono un’Assistente Virtuale specializzata in servizi di segreteria e di amministrazione, avendo un passato come Assistente Direzionale e Office Manager. Mi piace seguire i clienti con cura e attenzione garantendo un supporto serio e puntuale. Prima dell’inizio della collaborazione è fondamentale organizzare un incontro conoscitivo via Skype, dove oltre a conoscersi posso comprendere le esigenze del cliente.

Dato che i miei servizi vengono erogati principalmente da remoto è mia abitudine contattare i clienti attraverso email, Skype o messaggi.

Ho suddiviso tre tipologie di clienti con cui l’Assistente Virtuale potrebbe collaborare: libero professionista, startup e PMI.

Vediamole insieme.

1. LIBERO PROFESSIONISTA

Normalmente è una persona che lavora in autonomia e che gestisce una piccola realtà di business. E’ costretto a rivestire diversi ruoli e a doversi occupare in prima persona di svariate attività, come ad esempio:

  • Gestione appuntamenti
  • Gestione email
  • Iscrizione a convegni, seminari
  • Prenotazione viaggi
  • Gestione contabilità: creazione fatture, invio documentazione al commercialista
  • Creazione preventivi e offerte commerciali
  • Attività di marketing di vario genere
  • Gestione sito, blog, canali Social.

Un‘ Assistente Virtuale potrebbe essere un valido supporto, toglierebbe al libero professionista tutte quelle incombenze importanti e necessarie per l’andamento del suo lavoro, in maniera tale da potersi concentrare sulle attività strategiche del proprio business.

Potrà scegliere un pacchetto ad ore adatto alle proprie esigenze che di volta in volta potrà diminuire o integrare.

2. STARTUP

Si intende un’attività appena avviata, generalmente di piccole dimensioni e gestita da giovani ragazzi.

La fase iniziale per una startup è molto delicata, in quanto i fondatori dovranno concentrarsi principalmente sul loro business: acquisizione clienti, partecipazione ad eventi, cura della propria immagine sui Social, ecc. Nello stesso tempo non potranno non svolgere o rimandare normali attività amministrative.

In questo caso un’Assistente Virtuale potrà aiutarli con i compiti sopra citati, facendo risparmiare loro costi di assunzione di una segretaria fissa. Potranno iniziare con poche ore mensili e man mano che il lavoro cresce decideranno se mantenerle o diminuirle in base alle loro esigenze.

3. PMI

Un imprenditore di una media realtà aziendale è sovraccaricato di incombenze quotidiane e pertanto ha difficoltà nel gestire come vorrebbe il proprio business.

Un ‘Assistente Virtuale esperta sarà in grado in poco tempo di aiutarlo nella gestione di tutte quelle attività ripetitive ma importanti per la sua attività, facendogli risparmiare tempo ed energie che potrà dedicare alle attività più interessanti per l’andamento del suo business.

L’imprenditore avrà un notevole vantaggio a livello economico in quanto non sarà costretto a pagare all’Assistente Virtuale:

  • Contributi
  • TFR, ferie
  • Dotazioni aziendali
  • Corsi di formazione.

L’Assistente Virtuale potrà, inoltre affiancare il personale in momenti di apice di lavoro o per potenziare il proprio organico.

Ricapitoliamo perché un’ Assistente Virtuale vi può aiutare nella vostra attività, sia che siate liberi professionisti sia che siate una  PMI.

  1. L’Assistente Virtuale sarà in grado di comprendere meglio i problemi e la necessità di un professionista, imprenditore perché vive in prima persona molte delle stesse situazioni.
  2. L’importanza delle delega per un imprenditore è fondamentale per l’andamento del proprio business. In questa maniera si potrà focalizzare sul proprio valore del suo lavoro.
  3. Vantaggi economici: l’Assistente Virtuale è una libera professionista e non sarete costretti a pagarle i costi fissi di una dipendente.
  4. Lo stress, mancanza di tempo ed energia vi fanno perdere la visione d’insieme del vostro business.
  5. L’Assistente Virtuale porterà un grande valore aggiunto alla vostra attività, in quanto collaborerà a stretto contatto con voi. Diventerà il vostro “braccio destro”.

Mi viene spontaneo chiedervi: non sarebbe meglio delegare parte del vostro lavoro ad un’Assistente Virtuale per dedicarvi maggiormente al vostro lavoro specifico?

Se avete dubbi, perplessità, scrivetemi due righe, sarà un piacere rispondere alle vostre domande.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 6 =